UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN'INTERVISTA
[ UN'INTERVISTA ] Sintesi grammaticale ] Elementi di civiltà - LA SCUOLA ]

UN’INTERVISTA

Un giornalista intervista alcuni ragazzi sui problemi del lavoro e dell'occupazione giovanile.

GIORNALISTA:Salve, ragazzi! Potrei farvi qualche domanda?
RAGAZZI:Prego, dica.
GIORNALISTA: Tu che fai? Sei uno studente?
PRIMO ragazzo:Sì, frequento l'ultimo anno del liceo scientifico.
GIORNALISTA:Sei bravo?
PRIMO ragazzo:Abbastanza.
GIORNALISTA:Quali programmi hai per il futuro?
PRIMO ragazzo:Vorrei diventare medico.
GIORNALISTA:E tu cosa vorresti fare?
SECONDO ragazzo:Io non studio più. Ho frequentato fino alla terza media, poi ho smesso. Adesso lavoro in officina con mio padre.
GIORNALISTA:Come mai hai smesso di studiare?
SECONDO ragazzo:Mio padre avrebbe voluto vedermi all'Università, ma io non avevo voglia di stare sopra ai libri.
GIORNALISTA:E tu? Studi o lavori?
TERZO ragazzo: Io frequento il terzo anno di ingegneria e mi piacerebbe diventare uno specialista in elettronica.
GIORNALISTA:Ma tu sai che in Italia ci sono tanti laureati senza lavoro? Quale potrebbe essere, secondo te, la soluzione del problema?
TERZO ragazzo:Molti dovrebbero smettere di studiare e imparare un buon mestiere. Questa è la mia opinione; in ogni caso sarebbe necessaria un'attenta analisi del problema.
PRIMO ragazzo:E Lei cosa pensa di noi giovani?
GIORNALISTA:Vorrei solo avere la vostra età!

 

UN’INTERVISTA

Un giornalista intervista alcuni ragazzi sui problemi del lavoro e dell’occupazione giovanile.

Il primo intervistato frequenta l’ultimo anno del liceo scientifico. È abbastanza bravo e dice che vorrebbe diventare medico.

Il secondo, invece, non studia più ed ha cominciato a lavorare con suo padre in officina. Il padre avrebbe desiderato per lui una laurea in medicina, ma il figlio non aveva voglia di studiare.

L’ultimo ragazzo è all'università e vorrebbe diventare ingegnere elettronico.
All’osservazione del giornalista che in Italia ci sono tanti laureati disoccupati, risponde che molti dovrebbero smettere di studiare e imparare un mestiere, che sarebbe necessario istituire “il numero chiuso” all'università e che sarebbe opportuna un’attenta analisi del problema.

Il giornalista ha un solo desiderio: vorrebbe essere giovane come loro.

 

Video - esercizi